Risorse e Libri


Seminario Mp3


Insegnamenti di Rev. Glashouwer


BENVENUTI nel sito di Cristiani per Israele - Italia.
Cristiani per Israele-Italia è un Ministero cristiano internazionale e
non denominazionale.

La nostra missione è portare nella chiesa e tra le nazioni
comprensione biblica e storica riguardo a Israele e al popolo ebraico, e promuovere il sostegno a Israele con la preghiera e varie attività.

Uno dei versetti biblici che sono di nostra ispirazione è tratto dal libro del profeta Isaia:
Consolate, consolate il mio popolo, dice il vostro Dio.
Isaia 40:1




GINEVRA, 29 GIUGNO 2015

MANIFESTAZIONE A FAVORE DELLO STATO D’ISRAELE

Un appello rivolto a tutti coloro che considerano i diritti umani e la democrazia valori fondamentali.

Unitevi a noi il 29 Giugno 2015 a Ginevra, davanti alla sede del Consiglio per i diritti umani dell’ONU (Place des Nations), per dimostrare A SOSTEGNO DI ISRAELE.

Israele è la roccaforte della democrazia in una regione in cui questo fondamentale valore è minacciato su tutti i fronti . Oggi l'egemonia e il radicalismo cercano di contrastare il fervente desiderio di tutti i popoli della regione di una vita migliore, un'economia fiorente e un governo stabile e democratico. In questo momento critico la legittimità di Israele è minacciata su molti fronti: il diritto di difendersi è messo in discussione e false accuse vengono mosse al fine di distogliere l'attenzione dal vero abuso di popolazioni civili innocenti.

E' urgente unirci per mostrare la nostra solidarietà ad Israele e mostrare al mondo che non lasceremo che agenti del terrore cinicamente abusino di organizzazioni come l'ONU, facendolo diventare una piattaforma per muovere guerra politica contro Israele e manipolare l'opinione pubblica.

Unitevi a noi e a molte organizzazioni che il prossimo 29 giugno manifesteranno davanti alla sede del Consiglio per i diritti umani dell’ONU a Ginevra.

SONO A DISPOSIZIONE PULLMAN GRATUITI DA MILANO E TORINO (organizzati da A.D.I Milano, Amici d'Israele di Milano, e l'ambasciata d'Israele), che partiranno la mattina del 29 giugno (alle ore 7.00 circa) e rientreranno in giornata. Per prenotare un posto sul pullman, si prega di inviare un’email a (indicando nome e cognome delle persone e un numero di telefono) o telefonare al numero: +39 377 4942936, entro il 21 giugno.

Unitevi a noi e fate sentire la vostra voce.

L’antefatto della COMMISSIONE “SCHABAS”

La Commissione Schabas è una commissione istituita dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, con sede a Ginevra, ed è chiamata così dal nome della persona a cui era stata affidata la conduzione della commissione (il giurista canadese William Schabas). La Commissione aveva già tutte le premesse per diventare una nuova “Commissione Goldstone” (la commissione che “indagò” sui “crimini” commessi da Israele durante l’operazione a Gaza “Piombo Fuso” a cavallo fra 2008 e 2009). Questa commissione, invece, è stata incaricata di “indagare” sui “crimini” commessi da Israele durante l’operazione a Gaza “Margine di Protezione” dell’estate 2014. Essa è una commissione creata ad hoc su pressione della solita maggioranza anti-israeliana al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, con delle tesi e dei verdetti già scritti e precostituiti, in cerca solo di legittimarli internazionalmente sotto la veste di “report” di una commissione d’inchiesta. Tuttavia, mentre Goldstone aspettò molto tempo dopo l’uscita del rapporto da lui firmato, per “disconoscerlo” e ammettere che non era stato obiettivo e neutrale, Schabas si è dimesso ancora prima di iniziare, lo scorso febbraio, per delle accuse di parzialità (a sfavore di Israele, ovviamente) nei suoi confronti, dopo le notizie emerse su alcune sue passate consulenze (quindi a pagamento) per conto dell’OLP!Lo Stato d’Israele ha deciso di non partecipare ai lavori della Commissione, proprio per la sua palese parzialità e per le sue conclusioni già precostituite; di contro ha condotto nei mesi scorsi indagini e inchieste interne autonome, pubblicando, alla fine, risultati e conclusioni che portano alla luce i veri crimini commessi invece da Hamas.Nonostante ciò, la Commissione d’inchiesta dell’ONU è andata avanti, anche senza Schabas, e adesso, a fine mese, sarà presentato il suo rapporto finale, a Ginevra, alla sede del Consiglio per i diritti umani dell’ONU.

VOLONTARIATO IN ISRAELE

20-27 AGOSTO 2015, CONSOLANDO I SOPRAVVISSUTI

 

Dal 20 al 27 agosto 2015 "Cristiani per Israele - Italia" organizza una settimana di volontariato in favore dei sopravvissuti all'Olocausto, durante la quale avremo la possibilità di dimostrare il nostro sostegno a Israele impegnandoci in lavori pratici (pulizie, giardinaggio, bricolage, ecc).

Chiunque desideri concretamente aiutare scriva a 

FESTA DELLA CAPANNE IN ISRAELE

VIAGGIO STUDIO IN ISRAELE (27 SETTEMBRE-4OTTOBRE)

PER CELEBRARE SUKKOTH CON LA LUNA ROSSA

Vieni con noi in Israele in una fantastica settimana di viaggio-studio durante la quale potrai celebrare la Festa della Capanne, scoprire nuove cose d'Israele, fare incontri unici e vedere la luna rossa da Gerusalemme.

Per scaricare il programma e la scheda d'iscrizione, clicca qui show HTML version of the document.

GLOBAL PRAYER CALL

CONFERENZA a CRACOVIA (25-29 GENNAIO 2015)

A 70 anni dalla liberazione di campo di sterminio Auschwitz-Birkenau, una chiamata globale alla preghiera, secondo lo spirito di Daniele 9.

Delegazioni provenienti dai cinque continenti, si riuniranno a pregare per il passato, dando inizio ad un movimento globale di preghiera che durerà 100 giorni e terminerà con una conferenza a Gerusalemme (10-13 maggio 2015).

Scarica il programma completo del Viaggio ad Auschwitz.

MASSACRO ALLA SINAGOGA

KEHILLAT BNEI TORAH di Gerusalemme

Ieri mattina, intorno alle 7.00, due terroristi Palestinesi armati fino ai denti di asce, coltelli e pistole, sono entrati nella Sinagoga Kehillat Bnei Torah, nel quartiere Har Nof di Gerusalemme. Vi si trovavano circa 25 persone per la preghiera del mattino.

Yaakov Amos, 45 anni, si trovava nella Sinagoga dove è avvenuto il brutale massacro ed è vivo per miracolo. Nella sua testimonianza dice: "Egli è entrato e ha dato il via al massacro gridando: "Allah è grande" ogni volta che sparava ad una persona. Uno, due, tre, uno dopo l'altro. La maggior parte di essi era di schiena perché stavano pregando."

5 persone sono state massacrate violentemente (il Sergente Zidan Sif, 27 anni,  intervenuto sulla scena dell'omidicio, il Rabbino Avraham Shmuel Goldberg, 68 anni, il Rabbino Kalman Levine, 55 anni, il Rabbino Moshe Twersky, 59 e il Rabbino Kupinsky Aryen, 43 anni). 7 persone sono state gravemente ferite, alcune delle quali versano in serie condizioni e stanno lottando per la vita.

Una condanna (quasi unanime) si è levata da parte di numerosi leader mondiali (Stati Uniti, Canada, ecc). Nella strade di Gaza, tuttavia, si celebra la morte e si inneggia ai terroristi.

"CONSOLATE, CONSOLATE IL MIO POPOLO, DICE IL VOSTRO DIO" Isaia 40:1

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA PACE DI GERUSALEMME

 

Domenica 5 Ottobre si tiene a livello mondiale la Giornata di Preghiera per la Pace di Gerusalemme. In tutto il mondo le persone saranno riunite a pregare con un unico scopo: la pace e la prosperità di Gerusalemme come il Salmo 122 invita chiaramente a fare.

L'iniziativa è cominciata nel 2002 negli Stati Uniti, ma ben presto si è diffusa in tutto il mondo. Anche Cristiani per Israele parteciperà nelle chiese del Veneto all'evento.

Clicca qui per vedere il video.

Vi invitiamo ad unirvi sulla base della dichiarazione di fede alla base dell'iniziativa:

COMPRENDENDO... Che siamo figli di Abrahamo per fede e che siamo “stati innestati nell’olivo nativo (Romani 11: 17-26), e

RICONOSCENDO… che Dio ha mantenuto la Sua Parola data ad Abrahamo e ai suoi discendenti di dargli una Terra (Amos 9:14-15 ed Ezechiele 36:24), e

RICONOSCENDO… che abbiamo un mandato biblico (Salmo 122) di cercare il bene e la prosperità di Gerusalemme, e,

AFFERMANDO… che l’amore di Dio è per tutte le nazioni e i popoli, e che Dio desidera la pace per l’umanità, inclusa la Terra d’Israele e l’intera regione,

CI UNIAMO A PREGARE PER LA PACE DI GERUSALEMME.

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.daytopray.com

LA VALLE DELLA DECISIONE

SEMINARIO DI STUDI BIBLICO-STORICI

sulla lunga storia tra ebrei e cristiani

TORINO, 20 SETTEMBRE 2014 (ore 14.30-21.30)

presso la Chiesa Cristiana Missionaria Assemblea di Dio,

Via G. Reiss Romoli, 160 (Torino) 

Il seminario, in collaborazione con Comunione Pastorale Torinese, Pastori in Amicizia e ADHONEP, nasce dal desiderio di approfondire (con relatori e studiosi internazionali) il lungo percorso di storia tra ebrei e cristiani e comprendere il ruolo della Chiesa oggi alla luce della Parola di Dio e dell’attualità. Scarica qui il programma dettagliato.

Seguirà un concerto di musiche ebraiche eseguite dall’orchestra d’archi “Arti Sonore”.

 

CHIAMATA ALLA PREGHIERA


Su tutti i giornali in questi giorni si legge dell'escalation di attacchi missilistici dalla striscia di Gaza verso Israele e della risposta Israeliana, dopo il rifiuto da parte di Hamas di cessare i lanci di missili.

Tutte le fonti dirette che abbiamo in Israele ci chiedono di pregare e di non lasciare Israele solo in questo momento. E' l'invito che rivolgiamo a tutti voi!


            

L'amico ama in ogni tempo;

è nato per essere un fratello nella sventura. (Proverbi 17:17)

TROVATI MORTI I TRE RAGAZZI


Dopo 18 giorni di ricerche, il tragico epilogo. Poche ore fa sono stati trovati i corpi dei tre ragazzi Israeliani (Naftali Frenkel e Gilad Shaar di 16 anni e Eyal Yifrach di 19 anni) rapiti il 12 giugno scorso, in una fossa nei pressi di una cittadina di nome Halul, a nord di Ebron.

Questa notizia ha lasciato tutti sgomenti e profondamente addolorati per queste tre innocenti vite spezzate con brutalità e crudeltà. 

Cristiani per Israele esprime la propria solidarietà e vicinanza al popolo ebraico, ai cittadini Israeliani e allo Stato d'Israele in questo momento di dolore e lutto.

Israele ieri, oggi e domani

Viaggio Studio alla scoperta delle radici, della storia e
delle sfide d’Israele e del popolo ebraico.
2-11 Settembre 2014


Ultimi giorni per iscriversi al prossimo viaggio studio in Israele.
Scarica qui il programma e il modulo d'iscrizione.

Antisemitismo in Europa

Lo scorso sabato, alla vigilia alla vigilia delle elezioni europee e politiche in Belgio, un terribile attacco ha provocato quattro vittime a Bruxelles. Sulla sua matrice antisemita i dubbi sono davvero pochi. Almeno due delle vittime infatti - una giovane donna con in mano un dépliant del museo e un uomo di mezza età - sono stati uccisi all'interno del museo. Le vittime, oltre ad un ragazzo belga, sono una coppia israeliana e una donna francese.

Il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, ha subito affermato si tratta del frutto avvelenato della campagna di "incitamento all'odio permanente" contro gli Ebrei e contro Israele, mentre "si continuano a sentire calunni e menzogne" contro lo stato ebraico sul suolo europeo.

              

Cristiani per Israele ha voluto esprimere agli Ebrei del Belgio e di tutto il mondo la propria solidarietà e vicinanza.


26 maggio 2014

Agli Ebrei del Belgio e del mondo

Cari Amici,

siamo profondamente colpiti e rattristati per il tragico attacco che si è compiuto a Bruxelles lo scorso sabato.Come Cristiani provenienti da diverse nazioni del mondo, siamo molto addolorati e scossi che un simile attacco contro gli Ebrei possa compiersi al giorno d’oggi in Europa. Facciamo appello ai leader europei affinché si schierino in solidarietà con Israele e gli Ebrei, e combattano l’antisemitismo in tutte le sue forme ed espressioni. L’Unione Europea dovrebbe prendersi le sue responsabilità nella protezione degli Ebrei in Europa per assicurare la pace e una vera democrazia in questo continente. Di fronte all’ascesa di espressioni di antisemitismo, siamo pronti a fare tutto ciò che è in nostro potere per rafforzare, confortare e difendere gli Ebrei e la nazione d’Israele.

A nome dei responsabili di Christians for Israel International,

in amicizia e solidarietà

Willem J.J. Glashouwer (Presidente internazionale, Olanda)
Harald Eckert (Direttore internazionale, Germania)
David Vandeputte (Direttore, Belgio)
Marie Louise Weissenbock (Direttore, Austria)
Andrew Tucker (Direttore esecutivo internazionale)
Roger van Oort (Direttore esecutivo, Olanda)
Edda Fogarollo (Presidente di Cristiani per Israele Italia)




YOM HASHOAH

                  

Dal 22 al 27 Aprile si svolge in Polonia la Marcia dei Viventi, in ricordo delle vittime della Shoah.

Quest'anno è un anniversario particolarmente significativo per l'Ungheria. Ricorrono infatti i 70 anni dalle deportazioni di massa, massacri e marce della morte degli Ebrei d'Ungheria (29 Aprile 1944).

I soldati nazisti tedeschi, con l'aiuto dei collaboratori locali Ungheresi, cominciarono i rastrellamenti degli Ebrei dai piccoli villaggi rurali alla capitale Budapest, dove un quarto della popolazione era ebraica.

La prima deportazione degli Ebrei cominciò il 29 Aprile 1944, con il primo convoglio che arrivò ad Auschwitz-Birkenau il 2 Maggio 1944. L'ultimo treno arrivò l'11 Luglio 1944.
Di tutti gli Ebrei assassinati ad Auschwitz-Birkenau tra un terzo e la metà furono Ungheresi, i quali vennero sterminati nel breve periodo di 10 settimane. Degli 800.000 Ebrei Ungheresi stimati all'inizio del 1944, meno di 200.000 sopravvissero. I Nazisti e i loro alleati uccisero i 3/4 della popolazione ebraica dell'Ungheria nell'ultimo anno della Seconda Guerra Mondiale.

Per ricordare questi tragici episodi, dal 22 al 27 Aprile, Ebrei e Cristiani, provenienti dalla Germania e dall'Ungheria, discendenti dei carnefici e delle vittime, insieme ad amici provenienti da tutto il mondo, ripercorreranno il cammino da Sopron a Budapest.

Inoltre, 1.000 Ebrei Ungheresi parteciperanno alla Marcia dei Viventi ad ad Auschwitz-Birkenau in Polonia nel giorno del Ricordo della Shoah (Yom HaShoah), lunedì prossimo.

"Consolate, consolate il Mio popolo, dice il Signore" Isaia 40

Immagini della giornata.

 

         

ISRAELE SOLIDALE CON L'ITALIA

NELLA GIORNATA GOOD DEEDS DAY

STUDENTI ISRAELIANI SOLIDALI,  NELLA VILLA EXCAMPO DI DETENZIONE PER GLI EBREI DURANTE IL REGIME FASCISTA

Domenica 9 marzo,

giornata mondiale del Volontariato (Good Deeds day),

alcuni studenti israeliani dell'Università di Padova presteranno il loro aiuto e sostegno, mediante azioni concrete di solidarietà. L'iniziativa viene realizzata a Vo', da Cristiani per Israele Italia, grazie al supporto del Comune di Vo' e del Museo della Shoah e del Paesaggio e dell'Associazione Italia-Israele Padova. L'iniziativa ha un grande valore sociale, ma anche storico: dove 70 anni prima, durante il regime fascista, furono rinchiusi gli ebrei di Padova, il 9 marzo viene portato un messaggio di pace e di solidarietà dai giovani studenti israeliani. Alcuni ragazzi andranno nelle famiglie bisognose e, in collaborazione con i servizi sociali, porteranno il loro sostegno, mentre altri rimarranno a svolgere lavori pratici nel Museo. La giornata inizierà alle 9 in Piazza Santimaria con i saluti delle autorità della città e la distribuzione dei compiti ai volontari.

Scarica la locandina.

MOSTRA SPORT, SPORTIVI E GIOCHI OLIMPICI NELL'EUROPA IN GUERRA (1936-1948)

 

3-28 Gennaio 2014- Orario dal Lunedì al Venerdì 10-17, sabato 10-13.

Ingresso Gratuito

Apre a Padova il 3 gennaio la Mostra a cura del Mémorial de la Shoah di Parigi e organizzata da Cristiani per Israele-Italia, in collaborazione con la Provincia di Padova e CUS Padova.

INAUGURAZIONE il 7 gennaio ore 10.30

Palazzo Santo Stefano, Piazza Antenore, 3 Padova.

Durante il periodo della mostra si terranno seminari di studio sul tema dello Sport e la Shoah durante la Seconda Guerra Mondiale. Saranno presenti relatori e studiosi di Shoah e Storia provenienti da diverse università italiane e testimoni sopravvissuti dell'Olocausto.

Scarica il programma completo dei seminari e degli incontri di studio.

Vista anche il blog: http://mostrasporteshoahpadova.wordpress.com/

PRESENTAZIONE DEL LIBRO di EDDA FOGAROLLO

VERSO LO STATO D'ISRAELE, ITINERARI STORICI

 

in collaborazione con l'Associazione Romana Amici d'Israele,

con la partecipazione di Madgi Cristiani Allam, autore della Prefazione.

 Mercoledì 30 Ottobre

Centro Ebraico Italiano Pitigliani

Via Arco de' Tolomei, 1

Roma

Ingresso Libero e Gratuito

Shanà Tovà umetukà

 

La sera del 4 Settembre inizierà la Festa di Rosh Hashanà (letteralmente il capo dell'anno), il Capodanno ebraico, e l'anno 5774.
In tale occasione si ricorda la creazione del primo uomo (Adam) e si augura un buon e dolce anno, mangiando simbolicamente frutta dolce, come mele e melograni, e miele.

Auguriamo anche a tutti voi e ai nostri amici ebrei un benedetto anno.

"Come sono dolci le tue parole al mio palato,
sono più dolci del miele alla mia bocca"
Salmo 119:103


9 di Av


 

Per amore di Sion non tacerò,

per amore di Gerusalemme non mi darò pace,

finché non sorga come stella la sua giustizia

e la sua salvezza non risplenda come lampada.

Isaia 62:1

Per la prima volta, quest’anno, Cristiani per Israele-Italia ha proclamato un ciclo di giorni di preghiera, insegnamento e digiuno per far sentire la nostra solidarietà al popolo d’Israele nel ricordo del 9 del mese di AV.

Un giorno nel quale, nella storia del popolo d’Israele, si sono realizzate tragedie che hanno ne marcato il ricordo e il cuore.

Unitevi a noi!

Scarica la locandina.



“Fa’ venire i miei figli da lontano
e le mie figlie dalle estremità della terra”. 

(Isaia 43:6)


Michael Freund, il fondatore e presidente di Shavei Israel, è anche giornalista corrispondente del Jerusalem Post. Ha lavorato come Vice Direttore della Comunicazione e pianificazione presso l’Ufficio del Primo Ministro. L’associazione Shavei Israel da anni si occupa di cercare le tribù perdute d’Israele da quasi tremila anni.


Michael Freund è in Italia a svolgere un ciclo di conferenze.


Domenica 30 giugno ore 16-18, presso Area G (Arena di Milano), Viale Giorgio Byron, 2 (Milano).
Lunedì 1 Luglio ore 20.00, presso la Chiesa Battista dei popoli, Via Lorenzini, 4 – Collegno (Torino).
Martedì 2 Luglio, ore 20.00, presso l’Associazione Italia-Israele, Saletta Conferenze C.S.V. Corso Libertà, 72 (Vercelli).
Mercoledì 3 Luglio ore 20.00, presso ACEL (Associazione Cristiana Evangelica Latinoamericana) Viale A. Fleming, 8 (Milano).



"ISRAELE, CHE PASSIONE!"

E MICHEAL FREUND AD AreaG


SUMMER GOSPEL FESTIVAL

29 e 30 GIUGNO
Viale Giorgio Byron, 2

Milano


SABATO E DOMENICA ore 10-12:

“Israele, che passione!” di Edda Fogarollo

La storia, le vicende e l’attualità del popolo d’Israele e la Parola di Dio.

DOMENICA ore 16-18:“Ritorno alle radici” di Micheal Freund di Shavei Israel (l’organizzazione che da anni si occupa del ritorno in Israele delle tribù disperse), direttamente da Gerusalemme. 

L’attualità dell’incredibile adempimento delle profezie bibliche: il ritorno della Tribù di Manasse (i Bnei Menashe) nella Terra Promessa dopo quasi 3.000 anni di diaspora.

Scarica il programma completo della manifestazione e guarda il video

EDITTO DI MILANO: 

LIBERTÀ RELIGIOSA 

O ANTISEMITISMO ISTITUZIONALIZZATO?

13 giugno 313 - 13 giugno 2013 

1700 anni dopo il "rescritto di tolleranza"

              13 giugno 14.30-18.30 presso la Società Umanitaria

                           Sala Facchinetti, Via Daverio 7, Milano

Grazie all’intervento di teologi e dei maggiori esperti di storia del Cristianesimo e della Chiesa, l’evento si propone di gettare luce sugli indiretti effetti nefasti dell’operato di Costantino e del “rescritto di tolleranza” per la comunità ebraica. Si analizzerà quindi l’editto legato alla figura dell’imperatore come atto catalizzatore del sodalizio tra Impero e Chiesa, che favorì lo sviluppo di una tradizione antisemita nelle istituzioni europee.

A conclusione della conferenza, alla presenza di rappresentanti dello Stato di Israele, autorità politiche ed ecclesiastiche firmeranno una dichiarazione di scuse formali prendendo le distanze dall’eredità antisemita insita nel patrimonio religioso, culturale e giuridico del Vecchio Continente.

Clicca qui per scaricare la locandina.


MUSICA&PAROLE

Trasformando i cieli


Cicli di incontri in occasione dei 70 anni dall'Armistizio del 1943,

oratrice Edda Fogarollo

con la partecipazione straordinaria 

della cantante israeliana Birgitta Veksler


Mercoledì 8 maggio 2013 ore 20.30 

Ministero Uno in Cristo - Via G. Galilei, 1 (Arcugnano - Vicenza)

Venerdì 10 maggio ore 19.30

Chiesa Sorgente di Vita - Via Gozzoli, 13 (Torino)

Domenica 12 maggio ore 10.00

Ministero Sabaoth - Via Rosalba Carriera, 11 (Milano)

Domenica 12 maggio ore 19.30, Lunedì 13 e Martedì 14 ore 20.30

Chiesa battista del popolo - Via Lorenzini, 4 (Collegno - Torino) 


Clicca qui per scaricare il volantino.

10 Aprile, 2013

Ecco come il sogno di un uomo
ha contribuito a cambiare il mondo!


Desideriamo informarvi che Karel Van Oordt, il fondatore di Christians for Israel, ieri, martedì 9 Aprile 2013, è andato con il Signore Gesù Cristo, all’età di 84 anni, dopo aver realizzato il suo sogno: quello di vedere cristiani in tutto il mondo che sostengono, amano e consolano Israele.

Vi lasciamo un suo ricordo...

“Quando ero bambino, ogni mattina e ogni sera alle 7.30, mio padre riuniva la famiglia per pregare. Nelle nostre preghiera c’era sempre Israele perché mio padre diceva che era giunto il tempo che il popolo d’Israele tornasse nella Terra promessa..."

Continua a leggere...

NOVITA' EDITORIALE

È uscito il nuovo libro di Edda Fogarollo sulla storia d’Israele:

Verso lo Stato d’Israele,
Itinerari Storici.

Il libro ripercorre gli avvenimenti principali, i sentimenti, gli sforzi, le avversità e i personaggi che hanno permesso al popolo ebraico di poter diventare una nazione dopo duemila anni di diaspora. Attraverso queste pagine si vive la narrazione del compimento di ciò che è molto più di un sogno collettivo: un miracolo annunciato dai Profeti e realizzato sotto i nostri occhi...

Continua..

 

      

MARCIA SILENZIOSA

a Padova, nelle vie del ghetto

Lo scorso 2 dicembre, alcuni rappresentanti di Cristiani per Israele-Italia hanno partecipato alla Marcia silenziosa che si è tenuta nelle vie del ghetto di Padova. La manifestazione, Non c'è futuro senza memoria, è stata organizzata dalla Comunità di Sant'Egidio e dalla Comunità ebraica di Padova per ricordare l'inizio delle deportazioni degli ebrei di Padova nel campo di concentramento di Villa Venier a Vò Euganeo, iniziate il 3 dicembre 1943.

Continua a leggere...

MARATONA ORATORIA

"PER LA VERITA' E PER ISRAELE":

 

ANCHE CRISTIANI PER ISRAELE-ITALIA HA PORTATO IL SUO MESSAGGIO DI SOLIDARIETA'

 

 

 

 

 

 

Davanti a Montecitorio a Roma, lo scorso 22 Novembre si è tenuta la Maratona oratoria "Per la verità e per Israele", organizzata dall'associazione Summit, presieduta dalla parlamentare Fiamma Nirenstein.  A tale manifestazione, in cui si è voluto affermare che è ora di smettarla con le infamanti bugie che si continuano a dire su Israele, hanno partecipato più di 500 persone, tra cui numerosi parlamentari e diverse associazioni ebraiche.

Anche Cristiani per Israele-Italia ha partecipato con un messaggio che è stato letto durante la manifestazione.

"Per impegni di lavoro precedentemente presi, mi trovo impossibilitata ad intervenire personalmente al meeting odierno. Desidero comunque darvi un breve saluto e messaggio come Presidente di Cristiani per Israele-Italia. Come Cristiani per Israele Italia e International desideriamo esprimere la nostra vicinanza a Israele e alle comunità ebraiche. Una vicinanza e amicizia che da sempre caratterizzano e ispirano il nostro operato, ma che vogliamo ribadire proprio in questi tempi in cui lo Stato d’Israele viene sempre più rappresentato in maniera distorta dai mass media e i suoi diritti sono volutamente cancellati e ignorati."

Continua a leggere l'articolo.

Ascolta l'audio completo della manifestazione

PROGETTO MATTEO 25:40

"In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me".

Petizione e raccolta aiuti per Israele!


Aderisci anche tu alla nostra campagna di aiuto per i bambini d'Israele che vivono nelle città limitrofe alla Striscia di Gaza.

 

 Per saperne di più...

 RICERCA DELLE TRIBU' PERDUTE

Cristiani per Israele collabora con Shavei Israel alla ricerca delle tribù perdute che erano state deportate nel Regno Assiro più di 2.700 anni fa. 

 

Per saperne di più...

  Mercoledì 25 aprile ESTER HA ALZATO LA SUA VOCE AL RE!

L’iniziativa di preghiera organizzata da Cristiani per Israele – Italia, in collaborazione con la Chiesa Ispano-italiana di Vicenza, è stata la realizzazione della preghiera sacerdotale di Gesù:

“Non prego soltanto per questi, ma anche per quelli che credono in me per mezzo della loro parola: che siano tutti uno; e come tu, o Padre, sei in me e io sono in te, anch'essi siano in noi: affinché il mondo creda che tu mi hai mandato. “ (Giovanni 17: 20-21)

Vari ministri e credenti di diverse chiese del Veneto e non (erano presenti anche fratelli di Modena), di diversa etnia e denominazione, hanno partecipato alla giornata di preghiera.E così Ester ha alzato la sua voce, in diverse lingue e canti, ma all’unisono, al Re per la nazione italiana, per Israele, per la Chiesa perseguitata e per i bisogni del Corpo di Cristo.La giornata di preghiera si è conclusa con la celebrazione della Cena del Signore, proprio come Gesù, in quell’ultima cena con i Suoi discepoli ha pregato.

ESTER, ALZA LA TUA VOCE!

Giornata di preghiera per la nazione.

25 aprile 2012

È sotto gli occhi di tutti che la nostra nazione sta attraversando un momento difficile da un punto di vista economico, politico, sociale e spirituale. Siamo però certi che Dio ha un piano di pace per dare un futuro e una speranza all’Italia. Crediamo che il piano di Dio si potrà realizzare soltanto se i Suoi figli si uniscono a cercare la Sua faccia e a pregare perché il Suo regno venga e la Sua volontà sia fatta, così com’è fatta in cielo.
Per questo abbiamo deciso di organizzare una giornata di preghiera che unirà diverse chiese del Veneto. Il 25 aprile, infatti, ci sarà una giornata di preghiera, lode e digiuno per l’Italia. La data, che ricorda la liberazione dell’Italia dal nazifascismo, è sicuramente un giorno simbolico anche da un punto di vista spirituale. Crediamo che Dio stia aspettando che la Sua sposa alzi la sua voce per vedere la liberazione e il cambiamento che Dio desidera per questa nazione.

Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, gli perdonerò i suoi peccati, e guarirò il suo paese.
2 Cronache 7:14

 

Vieni anche tu a conquistare la nazione con noi!

UN ENNESIMO SEGNALE DELL'AUMENTO DELL'ANTISEMITISMO IN EUROPA.

La drammatica esplosione di odio antisemita manifestata a Tolosa in Francia la mattina del 19 marzo, è per l’Europa un ennesimo allarme che l’odio antiebraico sta riesplodendo.
L’Europa dovrebbe imparare dalla recente storia della Shoah, la cui realizzazione è stata il frutto della collaborazione, in molti casi, o della connivenza, in altri casi, degli stati europei, ed è stata preceduta da evidenti segnali di antisemitismo in Germania (Leggi di Norimberga del 1935) e in Italia (Leggi razziali del 1938).
Ora a distanza di pochi decenni non si può più stare in silenzio, non ci si può preoccupare solamente del PIL delle nazioni della zona Euro o dell’andamento delle borse, ma è un dovere morale, oltre che civile, difendere il diritto di vivere in sicurezza. Perché dover morire, in una nazione moderna e progredita come la Francia, andando a scuola in una mattina di marzo, solamente perché sei ebreo, è il fallimento di tutti i diritti umani.
Cristiani per Israele Italia si unisce al cordoglio delle Comunità Ebraiche e chiede che episodi come questo non possano più accadere e che vengano emesse dal Parlamento Europeo leggi che condannino come incitamento alla criminalità ogni espressione di antisemitismo.
Se durante il nazismo la cecità europea ha permesso le camere a gas e ha autorizzato che i treni della morte percorressero il suolo europeo, ora è un imperativo che l’Europa apra gli occhi e difenda i suoi cittadini, altrimenti, continuare a parlare di diritti umani diventa un vuoto slogan senza significato e rilevanza.


Ebrei d’Europa,
Ebrei d’Italia
Vi chiediamo scusa per questo drammatico episodio.

 

Edda Fogarollo   

 

 

  E' terminata la raccolta firme perchè Gerusalemme resti unita!

Grazie al vostro aiuto e al sostegno sono state raccolte e spedite all'ONU quasi 2.000 firme! Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questa mobilitazione!

Cristiani per Israele - Italia a Bruxelles.

Il Direttore di C4I-Italy, con una delegazione, ha partecipato il 19 Settembre alla manifestazione che si è tenuta di fronte al Parlamento Europeo a Bruxelles per invitare i Capi delle Nazioni dell'EU a non accettare di dividere la capitale d'Israele, Gerusalemme. 
Leggi tutto l'articolo...

Un'opportunità di pace!

Questo video spiega come ogni duraturo accordo di pace tra Iseaeliani e Palestinesi debba essere basato su fatti storici e leggi internazionali.



L'Italia sta dalla parte d'Israele e Gerusalemme resterà unita. Ascolta il Seminario che si è tenuto nella Biblioteca del Senato a Roma il 30 giugno 2011. Clicca qui per ascoltare l'MP3.

 

 

 Cristiani per Israele ha uffici, collaboratori e rappresentanti nel Regno Unito, Paesi Bassi, Germania, Belgio, Svizzera, Austria, Italia, Francia, Grecia, Ucraina, Ungheria, Polonia, Romania, Russia, Camerun, Nigeria, Kenia, Uganda, Canada, USA, Australia, Nuova Zelanda, Singapore, Malesia, Indonesia, Filippine e Pakistan. Il nostro ufficio internazionale è situato a Nijkerk, Paesi Bassi.

Per maggiori informazioni sul Cristiani per Israele - Italia, contatta Edda Fogarollo:

Per informazioni sul Ministero Internazionale di Christians for Israel (C4I), visitate il sito: www.c4israel.org